Il Socrate di Rensi: un sobrio eroismo scettico