Le reti del lavoro gratuito. Spazi urbani e nuove soggettività