Cittadino o straniero. Rilevanza della distinzione per il diritto penale